fbpx
Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Visitare il Castello di Grazzano Visconti: orari, biglietti e come raggiungerlo

Dove si trova il Castello

castello di grazzano visconti entrata principale

Il Castello di Grazzano Visconti è situato in una frazione del comune di Vigolzone. In questo piccolo paese di 4000 abitanti i castelli sono ben tre. Tuttavia, quello di Grazzano Visconti è sicuramente il più noto. La sua fama è data dal fatto di trovarsi all’interno di un vero e proprio borgo medievale. È infatti circondato da botteghe di artigiani e da un grande parco, che attirano visitatori da tutta Italia.

La storia del Castello

I lavori di costruzione del castello risalgono al 1395, quando il duca di Milano Gian Galeazzo Visconti decise di regalarlo come dono di nozze alla sorella Beatrice.

torrione merlato laterale difensivo

Beatrice Visconti convolò infatti a nozze con Giovanni Anguissola, un signore originario del piacentino. A partire dal primo giorno di matrimonio, il castello divenne quindi la residenza ufficiale della famiglia Anguissola. Fu così fino al 1870, anno in cui morì l’ultimo discendente. Dopo cinque secoli la residenza venne dunque ereditata da Fanny Viscont, tornando in mano alla famiglia Visconti, che tutt’ora è proprietaria ufficiale. 

La svolta per il Castello di Grazzano avvenne però con Giuseppe Visconti di Modrone, a inizio del ‘900. Fu lui a recuperare questo imponente edificio, intervenendo con ampi lavori di ristrutturazione. Il castello era infatti in rovina, ed essendo Giuseppe un amante delle arti si impegnò nel suo recupero. Insieme all’architetto Campanini ridisegna alcune strutture, abbellendole e aggiungendo nuove stanze. Oltre al castello, ristruttura anche le case adiacenti, dando vita a quello che attualmente è un vero e proprio borgo. 

La sua idea era infatti quella di ricostruire un luogo fuori dal tempo, dove le persone potessero dedicarsi all’artigianato e alla terra. Una vera e propria missione che ancora oggi sembra essere perfettamente riuscita.

Visitare il Castello 

Nonostante sia di proprietà privata, dal 2018 la famiglia Visconti ha aperto il Castello alle visite. Per visitarlo è possibile affidarsi a delle guide, scegliendo fra diversi percorsi dalla di 1 o 2 ore. Sono inoltre disponibili itinerari rivolti ai bambini.

torrione principale a base quadrata in ottima condizioni

La visita permette di vedere le numerose stanze, il cortile interno e il grande parco circostante con alberi secolari. Il parco inoltre è sede di un Centro di Recupero della fauna selvatica e ospita ogni anno a settembre un evento dedicato ai Gufi.

Curiosità

Giuseppe Visconti di Modrone, autore del recupero del Castello di Grazzano, fu un uomo molto conosciuto anche negli ambienti pubblici. Grande frequentatore della Scala di Milano, fu anche imprenditore, arrivando a capo della famosa azienda farmaceutica Carlo Erba. Oltre alla passione per la musica, fu anche tifoso di calcio, tanto che dal 1914 al 1919 ricoprì anche il ruolo di presidente nell’Inter.

Durante la sua vita ebbe tre figli. Uno di questi, Luchino, è proprio il famoso regista neorealista, che passò gran parte della sua infanzia in questo borgo.

Le leggende del castello 

Come molti altri Castelli, anche quello di Grazzano Visconti ha il suo fantasma. Secondo la leggenda rappresenterebbe lo spirito di Aloisa, la moglie di un soldato a capo dell’esercito, morta per il dolore dato dal tradimento del marito. Si dice che fu lei stessa, tramite alcuni medium, a raccontare la sua storia.

torrione merlato laterale dettaglio ravvicinato

All’interno del borgo si trovano alcune statue che la rappresenterebbero. Alcuni visitatori, per evitare possibili suoi dispetti, le lasciano vicino piccoli doni. In realtà Aloisa è un fantasma gentile, ed è conosciuta per essere protettrice degli innamorati.

Orari e Biglietti

Il Castello e il parco sono visitabili nel weekend, mentre nei festivi e in settimana gli orari e i percorsi potrebbero subire delle modifiche. Per questo motivo si consiglia di rivolgersi prima al sito ufficiale: https://grazzanovisconti.com/le-visite/
Si segnala inoltre che vengono organizzate attività didattiche per i più piccoli, sempre consultabili online. 

È possibile acquistare i biglietti direttamente in loco, ma si consiglia la pre-ordinazione online tramite il sito ufficiale

Le tariffe per i biglietti sono:

  • Intero (adulti maggiori di 16 anni): 16,00 euro
  • Bambini: 8,00 euro per i minori di 16 anni e gratuito per i minori di 3 anni
  • Gruppi (adulti maggiori di 16 anni – minimo 20 partecipanti) e scuole (fino alle superiori): 13,00 euro. Gli accompagnatori entrano gratis. 

Si avvisa che il Castello purtroppo non rimane accessibile alle persone con mobilità ridotta.
Non è inoltre consentito portare all’interno cani o altri animali. 

Il borgo, invece, rimane sempre aperto durante tutto l’anno e in modo gratuito. È accessibile anche ai disabili ed è permesso portare all’interno i propri animali. I servizi presenti (bar, ristoranti, negozi) sono aperti tutti i giorni, anche nei festivi e prefestivi.

Come arrivare

Il Castello di Grazzano Visconti dista solamente 12km da Piacenza. È quindi facilmente raggiungibile sia in auto che con mezzi pubblici.

In auto o moto 

Per chi arriva in auto percorrendo l’autostrada A1 o A2 è consigliabile uscire al casello di Piacenza Sud. Da qui prendere la tangenziale in direzione “Stadio”. Alla fine della strada seguire poi le indicazioni per la provinciale 654 in direzione Grazzano Visconti.  

Giunti a destinazione è possibile posteggiare il proprio mezzo in uno dei due parcheggi a pagamento. La tariffa giornaliera di 24 ore è di 4€ per le auto e 2€ per le moto.
È possibile accedervi anche con i camper e i pullman al costro di 12€. Tuttavia non si tratta di aree attrezzate per il campeggio.
Le auto per i disabili, invece, è riservata un’apposita zona di sosta gratuita nel Parcheggio Sud. 

In autobus 

Se si vuole visitare il Castello arrivando in bus, si consiglia di partire dalla stazione ferroviaria di Piacenza. Da qui è possibile prendere l’autobus urbano in direzione Ponte Carmiano o gli extra urbani per Bettola o Selva. Scendendo alla fermata di “Grazzano Visconti” ci si troverà all’ingresso del borgo. 

In treno

Per arrivare in treno, la stazione più vicina è quella di Piacenza. È facilmente raggiungibile da numerosi treni giornalieri regionali e intecity. Gli orari sono consultabili direttamente sul sito di trenitalia: www.trenitalia.it

Una volta arrivati alla stazione, si può raggiungere il Castello con uno degli autobus di linea che porta alla fermata di “Grazzano Visconti”.

Scarica la guida PDF Gratis!

Niente SPAM, promesso!
Scarica ora gratis