fbpx
Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Rocca d’Olgisio in Val Tidone: cosa vedere, orari, biglietti e come raggiungerla

Dove si trova la Rocca d’Olgisio

La Rocca d’Olgisio si trova nel comune di Pianello Val Tidone, a circa 30km da Piacenza, sempre nei nostri amati Colli Piacentini.
Rappresenta uno dei complessi fortificati più conosciuti del piacentino, anche grazie alla sua vista spettacolare.

Il castello si trova infatti arroccato a 564 metri di altezza: quando il cielo è limpido è possibile scorgere i grattacieli di Milano e il Monte Rosa.

Questo contribuisce a renderlo un luogo estremamente suggestivo, che attrae moltissimi visitatori ogni anno.

Oggi la Rocca fa parte dell’Associazione dei Castelli del Ducato di Parma, Piacenza e Pontremoli, che contribuisce all’organizzazione di eventi e attività volte alla sua valorizzazione.

Cosa vedere nella Rocca d’Olgisio

Tutta la Rocca è oggi visitabile: i vari percorsi guidati includono l’accesso alle stanze, alle cantine e al giardino. Quest’ultimo probabilmente è fra gli spazi più interessanti.

struttura vista dall'alto

Ecco cosa devi assolutamente vedere della Rocca d’Olgisio:

  • Giardino esterno con grotte di origine Naturale
  • Orchidee e fichi d’india nani rare
    Interno del Castello
  • Sala delle Armi con Catapulte e palle di cannone
  • Provare l’esperienza Bed & Breakfast dentro alla Rocca

Il giardino è infatti sede di numerose grotte di origine naturale. All’interno è possibile vedere incisioni, altari sacrificali e vasche d’acqua.
Inoltre la vegetazione circostante è ricca di piante rare: dalle orchidee fino alle particolarissime piante di fichi d’india nani.

Dentro al Castello, si segnala invece la Sala della Armi, che ospita catapulte e palle di cannone.

Per chi volesse regalarsi un’esperienza magica, è possibile anche alloggiare all’interno della Rocca. Il Castello ospita infatti un Bed&Breakfast con cinque stanze. Il pernottamento include sempre la colazione, servita nelle antiche cucine della fortezza.

Curiosità

rocca d'olgisio con montagne innevate sullo sfondo panorama

La Rocca era in grado di custodire viveri e scorte alimentari per almeno 10 anni. Il che fu utile durante i numerosi attacchi subiti dai francesi nel 1500. In quel periodo si dice che in una settimana il Castello venne colpito da 1160 colpi di cannone. Nonostante la brutalità dell’attacco, a cedere fu solo un torrione.
Questa fortezza era realmente inespugnabile.

L’unico motivo per cui cadde fu il tradimento di alcuni soldati, che sostennero i nemici francesi. 

La storia della Rocca d’Olgisio

La costruzione della Rocca si aggira probabilmente intorno all’anno Mille. Esistono infatti dei documenti del 1037 che nominano questo Castello.

Altre leggende, tuttavia, raccontano che venne edificato nel VI secolo da un certo Giovannato Miles. È invece certo che la Rocca venne consegnata da Gian Galeazzo Visconti nel 1378 a Jacopo Dal Verme, un nobile cavaliere. Da quel momento in poi, la famiglia Del Verme ne rimase proprietaria fino a metà Ottocento.

la rocca dall'alto

Nella storia del Castello, si ricorda il 1478 come un anno tragico: la Rocca subì danni gravissimi a causa di un grande incendio e il Conte Pietro Dal Verme ne sopravvisse quasi per miracolo.
Poco dopo, nel 1500, la Rocca dovette affrontare anche all’invasione francese. Dal Verme si rifiutò di riconoscere la sovranità del popolo gallico e per questo vennero assediati.

L’assedio terminò con la vittoria dei francesi, che ne mantennero il controllo per alcuni anni.
Quando i francesi si ritirarono, il Castello potè tornare nuovamente in mano alla famiglia Del Verme. Quando l’ultimo erede morì, ci fu il passaggio di proprietà alla famiglia Zileri.
La Rocca venne via via svuotata e gli arredi vennero portati via, lasciandola spoglia.

Con l’arrivo della seconda guerra mondiale divenne sede di una divisione di partigiani. Subì dunque due attacchi tedeschi: resistettero al primo, ma al secondo parte della Rocca venne distrutta.

Qualche anno dopo la fine del conflitto, nel 1979, la famiglia Bengalli subentrò come proprietario della fortezza. Attraverso i loro numerosi sforzi, la Rocca riuscì a recuperare il vecchio splendore. Oggi, dopo i restauri, rappresenta uno dei Castelli più apprezzati di tutto il territorio piacentino.

Le leggende della Rocca

I Castelli dei Colli Piacentini vengono classificati come fra i più infestati d’Italia. Fra questi rientra anche la Rocca d’Olgisio.

rocca d'olgisio illuminata di notte

Si narra infatti che all’interno di alcune stanze sia possibile udire il lamento di alcuni prigionieri torturati nei secoli precedenti.

Sempre secondo altre testimonianze, si dice che nelle stanze si aggirano gli spiriti di Faustina e Liberata, due sorelle della famiglia Del Verme. Ad infittire il mistero ci sarebbero anche alcune fotografie che hanno immortalato i fantasmi.

Orari e Biglietti

La Rocca è aperta solo durante alcuni mesi dell’anno, da marzo a ottobre.
Le visite sono sempre guidate e prevedono un percorso di un’ora fra il giardino, le mura i sotterranei e le stanze interne.

planimetria fotografica dall'alto della rocca

Il castello rimane visitabile nei weekend con i seguenti orari:

  • Sabato: due tour, uno con inizio alle 16.00 e l’ultimo alle 17.00
  • Domenica e festivi: dalle 9.30 alle 11.30 e dalle 14.30 fino alle 17.45

I costi dei biglietti per visitare la Rocca d’Olgisio sono:

  • Adulti (dai 14 in su): 10€
  • bambini (dai 6 ai 14): 7€
  • Gruppi (minimo 15 persone): 8€
  • Scolaresche: 7€

Chi è in possesso della Card del Ducato può usufruire di una tariffa scontata a 8€ a biglietto. I tesserati CamperLife e gli studenti muniti di StudentCard dell’università di Parma possono inoltre accedere a uno sconto di 1€ sui biglietti interi, non cumulabile con altre offerte.

Non è possibile portare cani o altri animali all’interno. Tuttavia, si segnala che è disponibile un servizio di Dog-Sitting gratuito. Non è necessaria la prenotazione, ma è consigliata. Il servizio, infatti, non è in grado di occuparsi di oltre due o tre cani in contemporanea.

rocca dal drone dettagliorocca dal drone dettaglio

Come arrivare

La Rocca d’Olgisio è situata nel comune di Pianello Val Tidone, in una strada privata. Nonostante disti pochi chilometri da Piacenza, si consiglia di raggiungerla in auto o con un altro mezzo privato.

Auto

Per raggiungere la Rocca, una volta usciti dal casello di Piacenza, seguire le indicazioni verso Pianello Val Tidone. Superato il paese, seguire le indicazioni per Località Ca’ di Là per circa 15 minuti. A un certo punto, sulla sinistra, troverete la strada privata che vi condurrà al Castello.

A piedi

Per gli appassionati di trekking, è possibile arrivare alla rocca anche attraverso un sentiero che parte dalla frazione di Chiarone. Il percorso attraversa un bosco ed è adatto anche anche a camminatori non esperti. È lungo circa 7 km ed è tranquillamente percorribile in 3 ore, con soste incluse.

Scarica la guida PDF Gratis!

Niente SPAM, promesso!
Scarica ora gratis